Udito: l'equilibrio perfetto

Ecco perchè le nostre orecchie svolgono un ruolo importante


L'equilibrio è una cosa SERIA.

Il più delle volte diamo per scontato di avere l'equilibrio necessario per svolgere tutte le attività quotidiane.


Eppure, il sistema interno che regola il nostro equilibrio è complesso e delicato.

Molti sono i fattori che possono portare ad una mancanza di equilibrio o ad avvertire la sensazione di vertigine e capogiro: tra questi, i problemi dell'orecchio interno.


Sebbene questo genere di problemi possa verificarsi a qualunque età, è bene che le cadute dovute proprio alla perdita di equilibrio sono responsabili per oltre la metà delle morti accidentali di persone con età superiori ai 65 anni e di oltre 300.000 fratture femorali all'anno.


L'Equilibrio


Organi vestibolari


Sono i sensibili e delicati organi sensoriali situati nell'orecchio interno, vicino alla coclea, deputati al mantenimento del nostro equilibrio. Essi racchiudono un fluido chiamato endolinfa, che si sposta quando muoviamo la testa, esercitando la sua pressione sulle cellule ciliate presenti nell'orecchio interno.


Insieme alle informazioni che provengono dagli occhi, dai nervi e dai muscoli, le cellule ciliate inviano al cervello i messaggi che riguardano il cambiamento di posizione del nostro corpo. Il cervello, a sua volta, colleziona tutte queste informazioni e coordina la risposta del corpo, in modo da mantenerlo nel giusto equilibrio.



Ecco perchè può mancare l'equilibrio


I problemi di staticità e di equilibrio insorgono quando qualcosa va ad interrompere questo processo di coordinazione, cosa di cui spesso sono responsabili proprio gli organi vestibolari. Lo stesso invecchiamento provoca una perdita naturale del fluido endolinfatico ed una minore sensibilità delle cellule ciliate interne. Non solo: alcune malattia, le infezioni o i traumi a livello cranico possono causare disturbi dell'equilibrio e vertigini.



I disturbi più comuni dell'equilibrio


Vertigine Parossistica Posizionale Benignia (VPPB)

Questo è il disturbo più comune del sistema vestibolare dell'orecchio interno. La VPPB provoca episodi brevi ma intensi, di vertigine provocati dal cambiamento di posizione della testa (per esempio, quando ci si alza dal letto). Le cause di questa forma di vertigine sono molte: emicrania, virus, reazione a determinati farmaci (atotossicità), ma fortunatamente si tratta di disturbi per lo più curabili con diverse manovre.

Sindrome di Ménière

E' un disturbo cronico, curabile, causato a livello vestibolare dall'accumulo anormale di fluido endolinfatico all'interno dell'orecchio. In genere si verifica tra i 40 ed i 60 anni di età e può portare all'ipoacusia accompagnata da acufeni e vertigini.


Sebbene per descrivere questi sintomi la maggior parte delle persone dica semplicemente "mi gira la testa", per il medico è importante capire il tipo di capogiro che si avverte.


Diagnosticare le vertigini ed il capogiro


Sensazione di vuoto nella testa

Questa è la sensazione che si avverte quando si sta per svenire. Sebbene si possano provare delle vertigini, non ci si sente come se tutto intorno a noi si muovesse: indica che, generalmente, all'origine non ci sono problemi gravi.


Vertigini

Quando abbiamo questa sensazione ci sembra che noi stessi, o le cose intorno a noi, si stiano muovendo, anche se in realtà sono assolutamente ferme. In genere, è il sintomo di una patologia più seria, da prendere in considerazione.


Fonte: Opuscolo informativo "In Equilibrio Perfetto" Starkey Italy