Abbassamento dell’udito: quali i primi sintomi e come curarlo?

In molteplici casi, i problemi di udito si manifestano molto lentamente e in un primo momento possono passare inosservati. In questo articolo andremo ad elencare una serie di sintomi che non dovresti sottovalutare.


orecchio e abbassamento udito

Perdere la capacità di sentire sufficientemente bene è frustrante, ma purtroppo i disturbi o, nel peggiore dei casi, la perdita dell’udito sono problemi sempre più frequenti.


I problemi legati all'udito sono un fenomeno molto comune. Una persona potrebbe pensare, ad esempio, che siano gli altri a parlare in modo strano, borbottando, o che il cellulare la televisione siano difettosi, e per questo non si riesce a sentire bene ciò che l’altra persona sta dicendo.


Dopo una prima fase di lieve perdita dell’udito il problema potrebbe diventare più evidente, comportando lo sviluppo di sintomi che non devono essere sottovalutati:

  • Difficoltà a capire le conversazioni telefoniche

  • Problemi a comprendere quello che una persona dice, in presenza di ronzii e rumori di fondo

  • Percezione che la gente non stia parlando chiaramente

  • Tendenza a fraintendere quello che la gente dice

  • Dover chiedere alle persone di ripetere una frase

  • Frequenti lamentele da parte di altri in merito al volume dei dispositivi elettronici (tv, radio,...)

  • Sensazione di un sibilo nelle orecchie (acufene)



Abbassamento dell’udito: le cause


Fra i motivi più conosciuti e comuni dell' abbassamento dell’udito improvviso c’è il cosiddetto stress da rumore: l’esposizione a suoni molto intensi, specie quando avviene in modo continuativo all’interno dell’ambiente di lavoro, può causare un abbassamento dell'udito. In questo caso è fondamentale schermare le orecchie con protezioni realizzate su misura, riducendo così la probabilità di sviluppare una sordità più o meno lieve.


Lo stress infatti rappresenta un fattore di rischio sull'abbassamento dell'udito che può influire sulla circolazione dei vasi sanguigni e favorire una disfunzione improvvisa dell’udito.


Il calo dell’udito improvviso può essere dovuto anche da infiammazioni e infezioni virali che interferiscono con la corretta trasmissione dei suoni.


Quando si verifica un abbassamento repentino dell’udito, i rumori appaiono lontani. Si ha una sensazione di orecchio ovattato e aumenta la difficoltà di percepire determinate frequenze. Possono verificarsi anche improvvisi fischi e ronzii: abbassamento dell’udito e acufene sono spesso correlati fra di loro.



uomo con abbassamento dell'udito e acufene

Diagnosi sulla sordità improvvisa

La diagnosi dell’ipoacusia viene fatta analizzando i sintomi e ricorrendo a test dell’udito e altri esami mirati. Gli accertamenti comprendono l’otoscopia, l’audiogramma tonale, la microscopia, l’ecografia e il monitoraggio della pressione sanguigna.


Se la sordità si rivela permanente, è importante trattarla tempestivamente per salvaguardare, nei limiti del possibile, la funzionalità uditiva e mantenere nel tempo il sistema di relazioni e una buona qualità della vita.


L’utilizzo di una protesi su misura consente di avviare un percorso di recupero uditivo personalizzato. L’apparecchio acustico consente di limitare i danni derivanti da perdita dell’udito e di ripristinare la percezione delle frequenze non udibili.



Scopri quale apparecchio acustico fa al caso tuo


Non tutti gli apparecchi acustici sono uguali. Scopri, gratis e senza impegno, quale soluzione può fare al caso tuo. Richiedi un appuntamento